Structures
Opere in sotterraneo: gallerie naturali e artificiali, linee metropolitane, stazioni e strutture interrate. Strutture in cemento armato e opere di sostegno. Tracciati stradali.

Skip to main content

Home / Structures

Structures: progetti principali

Structures

Opere in sotterraneo: gallerie naturali e artificiali, linee metropolitane, stazioni e strutture interrate. Strutture in cemento armato e opere di sostegno. Tracciati stradali.

In questo settore si realizza una progettazione strutturale fortemente integrata con quella geotecnica di opere di ingegneria civile, con la possibilità di seguirne lo sviluppo dalla fase di fattibilità, alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva.

Nell’approccio progettuale, attenzione primaria viene posta all’ottimizzazione dei costi e dei tempi di costruzione, nel rispetto delle esigenze di cantierabilità e di realizzabilità da parte dell'impresa esecutrice.

Pur possedendo la Società una spiccata specializzazione in campo geotecnico, essa è in grado di assicurare servizi di progettazione integrata, garantendo cioè l’ordinata interazione delle varie discipline specialistiche, con particolare riferimento ai settori di attività di cui al seguito.

  • Infrastrutture di trasporto: strade, autostrade, ferrovie. I servizi di ingegneria coprono l’intero iter progettuale, a partire dallo studio del tracciato plano altimetrico, comprendendo le tematiche di carattere geologico, fino alla progettazione strutturale delle opere d’arte.
  • Strutture civili. Progettazione geotecnica e strutturale di opere in cemento armato e acciaio con dettagliate analisi della interazione con il terreno.
  • Scavi profondi ed opere in sotterraneo: metropolitane, gallerie, caverne, pozzi, scavi profondi a cielo aperto. In tale settore (che costituisce l’elemento di forza del campo “strutture”), si forniscono servizi di ingegneria che, partendo dallo studio degli equilibri naturali preesistenti alla realizzazione delle opere, individuano le soluzioni di progetto ottimali sotto il profilo tecnico ed economico. E’ frequente il ricorso ad accurate modellazioni numeriche agli elementi finiti bi e tri-dimensionali.

Le attività di progettazione sono completate da quelle di assistenza tecnica in fase di realizzazione; per le opere geotecniche, si procede normalmente alla verifica delle assunzioni di calcolo mediante monitoraggio del comportamento tenso-deformativo del complesso opera-terreno.

logo soil

Costa Concordia Parbuckling

Nel quadro dei lavori per la rimozione controllata del relitto della Costa Concordia, SOIL Srl si è occupata di tutti gli aspetti geologici e geotecnici connessi alla progettazione e all’assistenza in costruzione delle strutture di fondazione.
Il progetto di rimozione della Costa Concordia ha previsto dapprima il riposizionamento in asse verticale del relitto (fase di parbuckling) e successivamente il ripristino del galleggiamento mediante l’installazione di cassoni metallici sui fianchi della nave.

Per la fase di parbuckling, il progetto ha previsto, lato terra, la messa in opera di strutture di ancoraggio subacquee e, lato mare, la costruzione di tre piattaforme metalliche per il sostegno provvisorio in posizione verticale del relitto, in fondali rispettivamente di -5÷-10m e -40÷-50m s.l.m. (trivellazione di pali metallici D=2m).
Le attività svolte da SOIL Srl hanno riguardato:

 

Gruppo di lavoro

Responsabili di progetto:
Ing. Luigi Albert: direzione generale, progettazione geotecnica delle strutture di fondazione;
Geol. Fabio Staffini: coordinamento del gruppo di progettazione, progettazione geologica e modellazione geomeccanica.

Gruppo di progettazione:
Ing. Angelo Lambrughi: assistenza tecnica alle attività d’indagine geotecnica, modellazione geomeccanica dei blocchi di ancoraggio lato terra e assistenza tecnica in fase di costruzione e collaudo delle strutture di fondazione;
Ing. Pietro Coppola: modellazione geomeccanica dei pali di fondazione delle piattaforme metalliche lato mare;
Ing. Davide Spinelli: progettazione geotecnica delle strutture di fondazione;
Geol. Marta Senaldi: rilevamento geologico strutturale, progettazione geologica e geomeccanica.
Ing. Alessandro Bonasio: modellazione morfo-batimetrica, elaborazioni grafiche.

Consulenti:
Prof. Ing. Giancarlo Gioda: modellazione geomeccanica degli ammassi rocciosi fratturati attorno ai pali;
Prof. Geol. Giorgio Pasquaré: rilevamento geologico generale delle aree a terra;
Geol. Teodoro Aldo Battaglia: rilevamento geologico e assistenza per il posizionamento dei blocchi di ancoraggio;
Geol. Andrea Rossotti: assistenza subacquea per il posizionamento dei blocchi di ancoraggio.